RAB

 

CHI SIAMO

 

Nel 2011 un gruppo di volontari dell’associazione onlus “Handicap …su la testa!” – www.handicapsulatesta.org – decide di proporre al consiglio direttivo della stessa un laboratorio esperienziale dove ci si cimenta nell’attività di bartender, di cucina e di organizzazione di piccoli eventi artistici e musicali.

Il laboratorio coinvolge 16 persone, alcune di esse con disabilità mentale, e si traduce mensilmente in aperitivi aperti al pubblico per la maggior parte delle volte svolti presso il circolo ARCI BIKO.

Il lavoro fatto negli anni, l’entusiasmo la partecipazione l’impegno e gli ottimi risultati raggiunti portano il gruppo a pensare più in grande e a decidere di investire maggiormente nel progetto che viene riscritto e presentato a fondazioni/enti che possano sostenere e finanziare lo stesso. “Handicap …su la testa!” e “Fondazione Peppino Vismara” sono i primi e i maggiori sostenitori grazie ai quali è possibile costituire la Cooperativa sociale Baracca rl ONLUS e partire con la ricerca di uno spazio.

 

 

rab-1

 

 

Durante la ricerca ci si imbatte nel progetto wemi – www.wemi.milano.it – ideato dal comune di Milano in collaborazione con il politecnico di Milano e una rete di 10 associazioni di zona 5 e 8 tutte operanti nel sociale ma con utenze diverse. WEMI è alla ricerca di una realtà commerciale a stampo sociale che coabiti lo spazio di Corso san Gottardo 41, la Cooperativa Baracca si candida e supera le selezioni.

Si avviano quindi i lavori di progettazione e ristrutturazione dello spazio fino ad arrivare ad oggi!

 

 

 

LA COOPERATIVA, LE PERSONE, IL LABORATORIO

LA COOPERATIVA, LE PERSONE, IL LABORATORIO

rab-about-us-profili

La cooperativa Baracca onlus è nata il 17 marzo 2015 e ha come oggetto sociale l’inserimento lavorativo di persone con disabilità intellettiva. Attualmente è composta da 8 soci di cui 3 volontari e 5 lavoratori. La volontà è quella si di generare lavoro ma anche di promuovere socialità, cultura, scambio, relazioni.

Le persone che ne fanno parte sono giovani con formazioni ed esperienze diverse, tutti accomunati dall’aver trascorso parte della propria crescita facendo volontariato in “Handicap …su la testa!”, un’associazione che lavora per l’integrazione sociale di persone con disabilità intellettiva attraverso attività ricreative.

 

SILVIA
30 anni. Ha paura di volare ma ha sempre la testa fra le nuvole. Questa qualità le permette di avere moltissime idee nuove e di respirare sempre un’aria pulita.


FABIO

la pazienza, 33 anni. Ma anche Bubu, Kuoko, Bombaz, Beppis, Bonetti, ti che te tachet i tac, tacum i tac a mi. Mi tacat i tac a ti? Tacheti ti i to tac, ti che te tachet i tac.


ERICA
21 anni. Bella decisa e impegnata, le sue principali mansioni sono tenere alto il testosterone circostante al fine di incrementare la clientela e aggiornare il resto del gruppo sul gergo giovanile. Balza e scialla!


ALICE
30 anni amante dei funghi di ogni forma e colore. Spesso nel tempo libero gira a piedi nudi sui bordi delle piscine per scoprirne di nuovi.

 

VALENTINA
33 anni. Donna eclettica e ricca di personalità. Grazie alla presenza di numerose Valentine nello stesso corpo le è stata conferita una laurea ad honorem come mediatrice culturale.


FABRIZIO

38 anni ma ne dimostra 45. Uomo sensibile, gran lavoratore e fumatore. Lui con il tabacco ci esce a cena.


ANDREA

27, uomo di bella presenza, si diletta con trasporto e giubilo in pubbliche relazioni, anche da solo davanti allo specchio.


ANDREA
27. Da sempre impegnato nella lotta per l’aiuto degli emarginati e dei migranti. Tanta è la forza di volontà di superare le barriere linguistiche che spesso conia nuovi termini o espressioni, tra le tante ricordiamo il preziosissimo “jolly nella manica”.

 

 

Il laboratorio baracca, tenuto da volontari e ragazzi di “Handicap ..su la testa!”, proseguirà in chiave esperienziale e formativa presso il Rab organizzando mensilmente degli aperitivi con evento.

vedi calendario

Crediamo che qualsiasi forma di discriminazione sia un enorme limite per la crescita emotiva culturale ed intellettuale della persona, anche per questo è nato Rab.

 

Ringraziamenti

Ringraziamenti

 

 

HANDICAP SU LA TESTA
FONDAZIONE PEPPINO VISMARA

 

Lo spazio

Lo spazio

 

RAB è un caffè letterario dove puoi:

– DI GIORNO –

fare colazione, spuntino, pranzo

trovare uno spazio dove studiare/lavorare (wifi libero e/o dedicato, stampante, postazione prenotabile)

leggere libri, riviste di settore, quotidiani a disposizione in consultazione libera
partecipare a laboratori teatrali, artistici e molto altro

Si possono riservare le postazioni lavoro dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.30 dal martedì al sabato. Domenica secondo disponibilità

Il costo è di:
10 € mattina — postazione + colazione + wifi dedicato + stampante
12 € pomeriggio — postazione + merenda + wifi dedicato + stampante
25 € tutto il giorno — postazione + colazione o merenda + pranzo + wifi dedicato + stampante

GUARDA IL NOSTRO MENU’ DIURNO

– DI SERA –

fare aperitivo

fruire di mostre, spettacoli teatrali di cabaret e musicali

APERITIVO BALÚ (Giovedì/Sabato 18.30/21.00)
Ogni consumazione è accompagnata da un tris di friselline

GUARDA IL NOSTRO MENU’ NOTTURNO